Notae col fondo è da considerarsi come un tentativo riuscito di adattare il prosecco in chiave food-wine. di Fabio Furlan.

Metti un pranzo con i suoceri, risotto agli asparagi, rotolo di vitello, contorni a base di erbette di campo, un 30 aprile che urla primavera e non hai proprio voglia né di un rosso e neppure del solito prosecco. Bhe cosa ti inventi ? Ti inventi un Prosecco Valdobbiadene d.o.c.g Col del Lupo Notae col Fondo, l’ho assaggiato la prima volta con il Raffa, quando siamo andati a fare il mega giro a cantine zona Valdobbiadene e onestamente oltre a ricordarmi che “el xe bon” non mi viene in mente altro.

Ma ci sono volte che una bottiglia proprio ti chiama e allora non ti puoi sbagliare. E infatti non ho sbagliato. Notae col Fondo è un prosecco frizzante, quasi senza zuccheri, rifermentato in bottiglia, come faceva il nonno che imbottigliava sempre tutto con la luna crescente. Da trevigiano è un prosecco che mi fa piacere vada di moda, è un vino sinceramente alla veneta e in un periodo in cui si ricercano febbrilmente nuovi vitigni ed espressioni sincere del terroir italico credo sia un’ottima cosa.

E com’è questo vino ? E’ un prosecco frizzantino, brioso, fresco, dal gusto fruttato con una delicatissima crosta di pane che sa essere tradizionale e modaiolo allo stesso tempo. Semplice ed onesto, durante il pranzo va giù che è un piacere, complice il poco grado alcolico, il giusto mix tra leggerezza, bollicine e complessità dei sapori. Da appuntare nella composizione il 5 % di Verdisio che serve, non so bene a cosa, ma serve ! Con il risotto agli asparagi bianchi di Badoere va benissimo, grazie alla sua esuberanza riesce ad affrontare anche quella grassezza in più del risotto. Con il rotolo di vitello si capisce bene che è un vino da tutto pasto, probabilmente non è adeguato come potrebbe esserlo un rosso, ma se non si ha voglia di rosso è tra i bianchi un’ottima alternativa.

Tra i piatti più consumati il sabato sera dai giovani c’è certamente la pizza, penso che questo prosecco possa abbinarcisi molto bene, lo proverò e vi farò sapere. Concludendo, ho sempre utilizzato il prosecco spumante come un vino da tutto pasto anche se ho sempre riconosciuto che dà il suo meglio come aperitivo durante un happy hour. Notae col fondo è da considerarsi come un tentativo riuscito di adattare il prosecco in chiave food-wine.

Col del Lupo Notae col Fondo Prosecco Valdobbiadene d.o.c.g
Anno 2014
Vitigni 95% Glera – 5% Verdisio
% Alcol 11
Produttore Col del Lupo
Paese-Regione Italia – Veneto – Vidor
Prezzo
Shop on-line
Abbinamento consigliato dal produttore Risotto ai porcini – Tagliere di affettati Abbinamento degustato Risotto agli asparagi – Risotto di vitello – Contorno alle erbette di campo – Da provare con la pizza
Temperatura di servizio °C 8-9
Aspetto Giallo paglierino con leggere sfumature verdognole
Naso Naso Lievemente fruttato, crosta di pane, lieviti.
Sapore Fruttato unito a delicato sentore di lievito, retrogusto delicatamente amarognolo.